Cookie

Guardandoci intorno, Nino Principato.

"Francesca Corso è raffinata interprete, in pittura, del neoclassicismo romantico che Antonio Canova profuse nella scultura dell’ottocento. Alla concezione statica del classico, che considerava la perfezione artistica come un ideale di bellezza già altre volte raggiunto e raggiungibile di nuovo attraverso l’emulazione degli antichi, l’artista messinese contrappone la concezione di un ideale non ancora raggiunto né raggiungibile, nei confronti del quale si trova in uno stato di ansiosa ricerca o di insoddisfatta nostalgia.

Nella pittura di Francesca Corso l’eleganza quasi gelida degli stilemi neoclassici si stempera nell’intensità espressiva, fortemente realistiche, delle sue figure femminili.
La compostezza neoclassica cede il posto al sentimento passionale; l’aulicità di un volto perfetto, ma per questo inespressivo, cede il posto al turbinio di pensieri di un viso tormentato da interni turbamenti, cosicché è l’anima a emergere, liberandosi di un corpo troppo perfetto che la imprigionava nella materia.

Corpo costruito dalla luce, quasi lume caravaggesco che fendendo come una lama la profonda oscurità dello sfondo, ne coglie la flagranza del momento, l’attimo fuggente, disegnando una figura fra realtà e sogno, in un processo di sublimazione."

Nino Principato è un architetto messinese impegnato nel recupero del patrimonio artistico e culturale della città siciliana.