Cookie

Francesca Corso, graphic e web designer, pittrice e decoratrice nasce nel 1986 a Messina. Nel 2003 consegue la Maturità Artistica con il massimo dei voti presso il Liceo Artistico “Annibale Maria di Francia”. Nel 2001 partecipa alla I Estemporanea Messina e le Barette classificandosi al primo posto e nel 2002 alla II edizione La Passione e le Barette dove si classifica terza e ottiene il consenso della critica. Partecipa a mostre collettive di pittura, tra le altre nel 2002 Giovani artisti della nostra terra presso il Municipio di S. Teresa di Riva, nel 2004 presso la Galleria Gradivarte a Lipari, nel 2005 presso l’Associazione Artistico Culturale "Renato Guttuso"di Villafranca Tirrena.
Nel 2008 frequenta il corso libero di pittura presso l’Accademia di Belle Arti Mediterranea di Messina.
Nel 2011 partecipa al corso di pittura del progetto Perfiducia promosso dal Ministero della Gioventù del Consiglio dei Ministri e alla mostra che ne segue presso la Chiesa sconsacrata di Santa Maria Alemanna. Nello stesso anno aderisce alla collettiva di pittura Tra sogno e realtà presso il Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca.
Nel 2013 partecipa alla mostra La donna e i suoi mondi organizzata dall'Associazione Culturale "Esperidia" di Milazzo.
Nel 2014 organizza la collettiva di pittura Guardandoci intorno motivata dalla volontà di concorrere con questo evento alla promozione e valorizzazione di Messina e partecipa alla collettiva di giovani artisti inserita in un programma voluto dall’associazione socio culturale i giovani del pirandello, il cui spettacolo teatrale La maschera dell’anima, ha coinvolto “diversi talenti”, giovani diversamente abili impegnati nell’espressione artistica.

Nel 2011 Consegue la Laurea in Beni Culturali presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Messina.
Nel 2014 consegue la qualifica professionale in Addetto alla promozione e valorizzazione dei Beni culturali e Ambientali e in seguito inizia il percorso della grafica e del web design.

Ispirata dal gusto del Rinascimento italiano e del Romanticismo europeo, la pittura di Francesca vuole esprimere la condizione più profonda dell’animo umano che racchiude sentimenti passionali, pensieri tormentati e malinconici.